Home

About

Advanced Search

Browse by Discipline

Scientific Societies

E-print Alerts

Add E-prints

E-print Network
FAQHELPSITE MAPCONTACT US


  Advanced Search  

 
IL CONTESTO: LA SICILIA OCCIDENTALE DALL'ET ARCAICA ALLA MET DEL III SECOLO A. C.
 

Summary: IL CONTESTO: LA SICILIA OCCIDENTALE
DALL'ETĀ ARCAICA ALLA METĀ DEL III SECOLO A. C.
La Sicilia occidentale dall'etā arcaica alla metā del III sec. a.C. appare come un'area geografica
molto interessante in quanto rappresenta il punto di incontro di realtā etniche e cultu-
rali diverse, che hanno dato vita a rapporti e interrelazioni complesse e problematiche.
Il suo territorio č costellato infatti sia da empori fenicio-punici e fondazioni colo-
niali greche, ubicati lungo le coste settentrionali, occidentali e meridionali dell'iso-
la, sia da centri abitati da popolazioni locali, di origine sicana ed elima, che
sono dislocati alle spalle delle fasce costiere e nelle zone interne.
Dei centri abitati da popolazioni locali alcuni, tra quelli i cui toponimi sono
noti dalle fonti storico-letterarie, risultano chiaramente identificati e, tra questi,
i tre che la tradizione tramanda come cittā elime: Segesta, Entella ed Erice.
Per altre localitā talora esistono proposte di identificazione con siti anti-
chi, ma spesso verificare una corrispondenza tra le fonti e il dato archeolo-
gico, in mancanza di elementi probanti, non č facile.
Č possibile distinguere gli insediamenti sulla base di fasi cronologiche,
spesso non del tutto chiare o solo parzialmente, a volte dubbie o sfuggenti.
Per un gruppo di siti sono note fasi di vita di epoca arcaica (per esempio
Verderame, Falconera, Cozzo Spina, Monte Colobria), per un secondo grup-
po fasi di epoca arcaica e classica (per esempio Monte Castellazzo di

  

Source: Abbondandolo, Alberto - Scuola Normale Superiore of Pisa

 

Collections: Mathematics