Home

About

Advanced Search

Browse by Discipline

Scientific Societies

E-print Alerts

Add E-prints

E-print Network
FAQHELPSITE MAPCONTACT US


  Advanced Search  

 
Introduzione alla logica modale -a. a. 2008-09 Massimo Mugnai
 

Summary: Introduzione alla logica modale - a. a. 2008-09
Massimo Mugnai
3 novembre 2008
1 Cenni storici sulla genesi della logica modale.
Durante l'antichit`a e il medioevo, e poi ancora fino all'Ottocento, la logica `e sempre
stata considerata, nella cultura occidentale, una disciplina riconducibile all'ambito
della filosofia. Nella seconda met`a dellOttocento, le opere di George Boole (1815-
1864) (The Mathematical Analysis of Logic [1847]) e di Gottlob Frege (1848-1825)
(Begriffsschrift [Ideografia: 1879]), avviarono un processo di profonda trasformazione
della logica, in una prospettiva che era stata prefigurata da Leibniz circa due secoli
prima. A partire da Boole e Frege, la logica non solo prese a svilupparsi ricorrendo
a un linguaggio e a strumenti desunti dalla matematica ma, progressivamente, fin
dai primi anni del Novecento, si propose essa stessa come strumento per l'indagine
matematica. La `matematizzazione' della logica indusse logici e filosofi a guardare
ai rapporti tra logica e filosofia con rinnovato ottimismo: la ricerca filosofica poteva
finalmente dotarsi di uno strumento rigoroso, dal quale era auspicabile attendersi la
soluzione di antichi problemi. In anni recenti, lo straordinario sviluppo della logi-
ca matematica e il conseguente, alto grado di specializzazione che ne ha investito
tutti gli aspetti, hanno reso pi`u complesso il rapporto tra logica e filosofia. Molte
delle originarie speranze hanno subito un ridimensionamento: nondimeno, una buo-

  

Source: Abbondandolo, Alberto - Scuola Normale Superiore of Pisa

 

Collections: Mathematics