Home

About

Advanced Search

Browse by Discipline

Scientific Societies

E-print Alerts

Add E-prints

E-print Network
FAQHELPSITE MAPCONTACT US


  Advanced Search  

 
Sulla teoria della propagazione della luce nei mezzi dispersivi A. Einstein
 

Summary: 1
Sulla teoria della propagazione della luce nei mezzi dispersivi
A. Einstein
In una Nota apparsa recentemente in questi Rendiconti ho
proposto un esperimento ottico, per il quale secondo il mio
ragionamento la teoria ondulatoria dà risultato diverso rispetto
alla teoria dei quanti. Il ragionamento è il seguente. Una
particella di raggi canale che si muova nel piano focale di una
lente produce luce con superfici di ugual fase eccentriche, che
per la rifrazione della lente si convertono in piani non paralleli
(sistema di piani disposto "a ventaglio"). In una tale luce la
frequenza, quindi anche la velocità di propagazione è una funzione
del punto. Se si fa passare una tale onda in un mezzo disperdente,
in esso la velocità di propagazione delle superfici d'egual fase è
una funzione del punto; le superfici di egual fase subiscono così
nel corso della loro propagazione in un mezzo dispersivo una
rotazione, che dev'essere rivelabile otticamente come una
deviazione della luce.
Poichè Ehrenfest e Laue dubitano della forza probante di
questo ragionamento, ho esaminato più accuratamente secondo la

  

Source: Antoci, Salvatore - Dipartimento di Fisica, Universita' di Pavia

 

Collections: Physics