Home

About

Advanced Search

Browse by Discipline

Scientific Societies

E-print Alerts

Add E-prints

E-print Network
FAQHELPSITE MAPCONTACT US


  Advanced Search  

 
Entella nel Medioevo Regione Siciliana
 

Summary: Entella nel Medioevo
Regione Siciliana
Assessorato per i Beni Culturali e Ambientali
e Pubblica Istruzione
Scuola Normale Superiore di Pisa
Laboratorio di Storia, Archeologia e Topografia
del Mondo Antico
Il silenzio nellalto medioevo
Gli scavi e le ricognizioni che da decenni vengono condotti sulla Rocca dEntella non hanno finora restituito materiali databili con certezza tra il II ed il IX
sec. d. C. Dobbiamo quindi supporre che per tutto questo lungo periodo lantica città sia rimasta abbandonata e sia poi caduta in rovina. Probabilmente le
ville, le fattorie e le borgate che erano sorte nelle basse colline, presso corsi dacqua e vie di comunicazione, offrivano più favorevoli condizioni di vita.
Nella tarda antichità (VI-VII sec. d. C.), tuttavia, anche la zona intorno ad Entella appare spopolata, né possiamo valutare limpatto dellarrivo degli
Arabi nell827, poiché le ceramiche di questo periodo si conoscono ancora troppo poco.
The Early Middle Ages. A long silence about Entella
Excavations and surveys carried on at Entella for decades have not yet yielded items which can be securely dated from the 2nd to the 9th century
AD. During this long period the ancient town must have been abandoned and later ruined. Probably villae, farms and villages that had grown up all
around on low hills, near water courses and roads, offered a more attractive way of life.
By the 6th-7th century AD, anyway, even the area around Entella seems to have been deserted, and we cannot trace the impact of the arrival of the
Arabs in 827, because ceramics dating from this period are still mostly unknown and unidentifiable.
Lo stato islamico nella Sicilia occidentale

  

Source: Abbondandolo, Alberto - Scuola Normale Superiore of Pisa

 

Collections: Mathematics